Incredibol!, la crescita del settore creativo come obiettivo comune

Favorire la crescita e la sostenibilità del settore creativo a Bologna e in Emilia-Romagna, offrendo opportunità a supporto dei progetti imprenditoriali innovativi: è questo l’importante lavoro svolto da Incredibol!, progetto del Comune di Bologna. Abbiamo posto 3 domande al team del progetto, nostro partner nell’edizione 2016 della Creative Business Cup2016, per conoscere meglio il loro lavoro nel settore delle industrie culturali e creative e le opportunità per chi opera in tale settore.

1. In che modo la vostra organizzazione supporta le industrie culturali e creative?

Il progetto Incredibol! lancia periodicamente un bando che offre un kit di opportunità a supporto dei progetti imprenditoriali innovativi: piccoli contributi in denaro, spazi gratuiti, consulenze, formazione, sportello di orientamento e altri strumenti per la crescita delle start-up creative e culturali.
Ma non solo. Offriamo a tutto il settore consulenze mirate, organizziamo eventi e workshop gratuiti, diffondiamo informazioni e bandi utili, disegnamo e lanciamo progetti pilota in base alle esigenze che percepiamo arrivare dal settore o su suggerimento dei nostri partner.

Il valore di Incredibol!, infatti, è proprio la rete di partner pubblici e privati che si è costruita attorno al progetto: consulenti d’impresa, legali, commercialisti, esperti in microcredito, enti di categoria ed esperti di comunicazione, ma non solo, che mettono gratuitamente a disposizione il proprio tempo e/o risorse per dare supporto allo sviluppo d’impresa dei vincitori del bando.  

incredibol-1

2. Quale valore può avere una competizione come la Creative Business Cup per le imprese creative Italiane?

Stimola ad accrescere la qualità nell’ideazione dei prodotti o dei servizi. Significa confrontarsi con gli altri, con la propria idea, ma soprattutto con sé stessi. Entrare in un sistema competitivo internazionale costringe a mettersi alla prova, osservare il lavoro degli altri e anche, a volte, imparare dai propri errori.

3. Tenendo conto che i criteri di selezione della competizione sono originalità, creatività, scalabilità, impatto sociale delle proposte, cosa suggerireste a chi sta partecipando alla CBC Italia 2016?

Di pensare in grande, ma di essere anche molto concreti. Tra le idee e le idee di successo c’è la risposta ad un bisogno che è molto reale.
incredibol-2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *