Intervista al team di Mash&Co, vincitore della CBC Italia 2016

Sono passate 6 settimane dalla vittoria del team di Mash&Co dell’edizione 2016 della Creative Business Cup Italia. Il team rappresenterà il nostro Paese nella finale internazionale della CBC, in programma a Copenhagen dal 20 al 21 novembre 2016.

mashco_team

Il team di Mash&Co al completo

Mash&Co, lo ricordiamo, è un’app per dispositivi mobili che propone nuovi modelli formativi per bambini dai 2 ai 5 anni grazie all’interazione con cartoni animati originali, facilitando le capacità di interazione, coordinazione e riconoscimento dei bambini in età prescolare.

Per conoscere meglio coloro che rappresenteranno l’Italia durante la finale internazionale di quella che è stata definita “la coppa del mondo delle start-up” e capire come si stanno preparando all’evento, abbiamo posto loro alcune domande.

Buona lettura.

Ciao ragazzi. Complimenti ancora per la vittoria della CBC Italia 2016. Diteci un po’ com’è nata l’idea di Mash&Co.
Siamo grandi sostenitori dell’idea che i videogiochi e la tecnologia abbiano oggi un impatto sociale non indifferente. I videogiochi, infatti, hanno la capacità di far applicare la logica e abilità critiche reali in situazioni di finzione e di natura simulativa. Partendo da questo, abbiamo subito pensato ai bambini come coloro per cui vale la pena creare qualcosa di bello e stimolante, utilizzando lo storytelling con l’obiettivo di trasmettere valori positivi indispensabili nelle loro vita futura. Tutto ciò alimentato dalla volontà di mettere insieme le nostre più grandi passioni: la grafica, l’animazione e i videogiochi. Essendo graphic designer e animatori, infatti, abbiamo sempre desiderato vedere i nostri disegni muoversi per raccontare qualcosa e poterlo fruire su dispositivi mobili.

Sappiamo che avete partecipato ad altre business competition, prima della CBC Italia. Quali risultati avete ottenuto?
Mash&Co è stato subito pensato come un progetto trans-mediale capace di veicolare i valori della condivisione e del rispetto per la natura come mission, sfruttando il potenziale dei diversi media. Pertanto, abbiamo sempre cercato di “piantare dei semi” partecipando e applicando a diverse business competition legate al gaming, all’editoria e alla produzione di cartoni animati, arrivando talvolta a essere selezionati ai relativi pitch competition.

Grazie a questi “semi”, infatti, abbiamo avuto il sostegno di Microsoft che ci ha finanziato lo sviluppo della prima versione della nostra app, e di seguito il supporto di TIM#Wcap con i quali abbiamo realizzato la versione iOS.

Siete uno dei team accelerati presso il TIM#Wcap di Catania: come ci siete arrivati?
Abbiamo sempre frequentato la community delle startup a Catania, la città dove viviamo. Grazie alla viva attività della community, si sono sempre create opportunità di networking. È in una di queste occasioni, vincendo la gara locale organizzata dalla community di YouthHub, che ci siamo aggiudicati lo spazio di co-working di TIM#Wcap, portandoci poi ad applicare alla Call for Startups nel 2015, ricevendo il grant e frequentando il percorso di accelerazione dedicato.

A che punto siete con Mash&Co?
Abbiamo lanciato l’app su Windows Phone nel 2015. A breve lanceremo la versione per piattaforme iOS. Essendo un progetto trans-mediale, stiamo lavorando anche sugli altri aspetti che potrebbero validare ancora di più il nostro brand.

screen-mashandco

L’app di Mash&Co per Windoes Phone

Vi dedicate a tempo pieno al progetto o fate anche altro?
Mash&Co è un progetto ambizioso e gli dedichiamo la maggior parte del nostro tempo. Ma capita che ci commissionino anche dei progetti di altro tipo, sempre legati al design e all’animazione che ci permettono di essere sicuramente stimolati creativamente e di essere anche un po’ più sostenibili.

Tornando alla Creative Business Cup, cosa vi aspettate dalla finale internazionale in programma a Copenhagen il prossimo mese di novembre?
La CBC rappresenta per noi un punto di svolta che potrebbe permetterci l’internazionalizzazione del nostro prodotto. Ci aspettiamo di incontrare e di confrontarci con gli attori che operano nel mondo del business creativo e ci auspichiamo una visibilità che potrebbe aprirci nuove opportunità di collaborazione internazionale in merito al nostro progetto.

Infine, siamo davvero curiosi di conoscere i prodotti e i progetti più innovativi esistenti nel settore creativo in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *